cura del pelo

Spazzolatura del pelo:
Per eliminare polvere e sporco che si trova in superficie è necessario spazzolarlo giornalmente.
Pelo lungo: occorre un pettine a denti abbastanza larghi.
Pelo corto: scegliete le apposite spazzole che si trovano in commercio.
Bagno:
La fase essenziale dell’igiene del cane consiste nel bagno.
Normalmente si consiglia ogni 4 mesi; lavarlo troppo spesso intaccherebbe la patina di sebo che ricopre il pelo e lo protegge. Usate uno shampoo apposito o lo shampoo che si usa solitamente per i bambini. L’acqua deve essere tiepida. Bagnarlo e insaponarlo dalla coda alla testa per il risciacquo deve avvenire in senso contrario, dalla testa alla coda.
D’inverno:
evitate che prenda il minimo freddo lavandolo ed asciugandolo (con il phon a debita distanza) in un luogo riscaldato.
D’estate:
asciugarlo tamponandolo con una salvietta e se vi è possibile lasciatelo scorazzare un po’.
ATTENZIONE: non far entrare il sapone negli occhi o nelle orecchie.
Gli Occhi:
Pulire gli occhi usando una garza (per occhio) sterile e una soluzione tipo camomilla o acqua borica, partendo dall’interno occhio verso l’esterno.
ATTENZIONE: non usare il cotone idrofilo che potrebbe lasciare dei pelucchi negli occhi.
Le orecchie:
Pulire le orecchie con una certa frequenza.Rimuovete il cerume che si deposita sul padiglione esterno con un cotton-fiock inumidito. ATTENZIONE: Non usate mai il bastoncino all’interno dell’orecchio. Per una pulizia approfondita rivolgersi al veterinario.
I denti:
Abituate il vostro cane 1 volta a settimana alla pulizia dei denti.
Usare uno spazzolino a setole morbide, o un dito avvolto nella garza imbevuto nell’apposita soluzione oppure in acqua dove avrete sciolto un cucchiaio di bicarbonato di sodio.
ATTENZIONE: quando il tartaro è depositato in quantità rivolgetevi al veterinario che effettuerà la pulizia dei denti in anestesia.
Le unghie:
Vanno tagliate con una certa frequenza, specialmente se il cane cammina su delle superfici lisce. Per il taglio si utilizzano tronchesi e tagliaunghie.
ATTENZIONE: l’operazione richiede la massima attenzione per non intaccare la polpa dell’unghia, vedi articolo tagliare le unghie al cane , se non siete più che sicuri, rivolgetevi ad un esperto in toelettatura.